KARIMA

40085649_1797552340328301_5901278008072732672_n

Karima nasce a Livorno e, ancora adolescente, si avvicina alla musica, partecipando a Bravo Bravissimo e Domenica In. Nell’ottobre 2006 viene ammessa alla sesta edizione del programma Amici di Maria De Filippi. Classificatasi al terzo posto, la cantante vince il premio della critica, assegnatole all’unanimità. Nello stesso anno Karima sigla il suo primo contratto discografico con Sony BMG.
Nel febbraio 2009 partecipa al Festival di Sanremo nella categoria Proposte, con il brano Come in ogni ora. Durante la seconda serata del festival, Karima è accompagnata sul palco da Burt Bacharach e Mario Biondi. In occasione del Festival viene pubblicato l’EP “Amare le differenze”. Nel maggio dello stesso
anno, a Torino, partecipa ad Amici – La sfida dei talenti, uno spettacolo mandato in onda da Canale 5, condotto da Maria De Filippi, che vede in gara i protagonisti delle prime otto edizioni del talent show. Karima si classifica, prima fra i cantanti, al secondo posto dietro ad Anbeta Toromani, ballerina della seconda edizione. Gli ultimi mesi del 2009 vedono l’artista impegnata nella veste di doppiatrice cinematografica: in questo ruolo presta la voce a Naturi Naughton nel film Fame – Saranno famosi, uscito nelle sale cinematografiche italiane il 9 ottobre, e interpreta le canzoni della Principessa Tiana nel Classico Disney La principessa e il ranocchio, uscito il 18 dicembre dello stesso anno.
Nell’aprile del 2010 esce il primo album della cantante, intitolato “Karima”, registrato interamente a Los Angeles sotto la direzione di Burt Bacharach. Nello stesso anno Karima ha l’opportunità di aprire i concerti del tour italiano di Whitney Houston e di partecipare come special guest nel tour italiano di Burt Bacharach.
Karima è anche supporter dei concerti di John Legend, Anastacia, Simply Red e Seal.
Nel 2013 Karima ha provvisoriamente rallentato la propria attività artistica, preparandosi alla nascita di una bellissima bambina.
Il 2014 segna il ritorno a pieno regime all’attività artistica, con la registrazione di “Close to you”, pubblicato a fine marzo 2015 per Universal, su etichetta Decca Black che riassume e sigilla, in una preziosa sintesi, l’esperienza intensa vissuta in questi anni con Burt Bacharach. E’ un esplicito omaggio all’arte di un
Maestro che ha contribuito in maniera decisiva alla crescita artistica di Karima. L’album contiene tredici brani, tutti composti da Burt Bacharach, arrangiati da Piero Frassi. Close to you diventa anche il titolo del
concerto che Karima esegue con Piero Frassi, Mirco Rubegni, Francesco Puglisi, Lorenzo Tucci.
A Settembre 2015 partecipa alla trasmissione TALE & QUALE SHOW, dove ogni settimana per tre mesi si cimenta nell’interpretare personaggi diversi, da Amy Winehouse a Aretha Franklin, da Iva Zanicchi a Prince,
mettendo in luce non solo le sue doti vocali ma anche la sua predisposizione per la danza e la recitazione.
Terminato l’impegno con la RAI Karima torna a frequentare il suo primo amore: il Jazz. Prima con A Christmas Tale ed poi, nel 2016, con Lifetime la cantante ripercorre i grandi brani che hanno segnato la sua carriera affidandosi alla maestria di un trio d’eccezione, guidato dal grande pianista Dado Moroni, con Riccardo Fioravanti al basso e Stefano Bagnoli alla batteria. Con loro terrà numerosi concerti nel corso dell’estate, partecipando anche a Umbria Jazz. In Ottobre, sempre con Umbria Jazz, realizza il primo tour in
Cina con “Close To You”, esperienza che si ripeterà anche l’anno seguente.
Inizia anche una collaborazione con la più famosa street band italiana, i Funk Off.
Il 2017 comincia all’insegna di una esperienza nuova. Karima sarà infatti Rachel Marron, la protagonista del musical “The Bodyguard”, tratto dal film omonimo, nel quale il medesimo ruolo era interpretato da Withney Houston. L’anno continua con altre novità: il felice incontro con il trombonista arrangiatore Mauro Ottolini, per la partecipazione al disco dedicato agli imperituri brani di Luigi Tenco. Incontrarsi e desiderare di condividere il palco è stato immediato. Nasce così The Big Easy trio, formazione dal sapore New
Orleans, nella quale Ottolini suona il sousaphone e il charleston e il cui terzo elemento è Roberto De Nittis, al piano e alle tastiere. Con il trasferimento da Livorno a Moncalieri un altro incontro, quello con Fabio Giachino, uno dei pianisti giovani più interessanti del panorama nazionale. Con Davide Liberti al basso e Ruben Bellavia alla batteria, Karima porta sul palco “Voices”, un omaggio alle grandi voci del jazz e non solo. Nel corso dell’estate esce “Portrait” una band in cui Karima si racconta, attraverso brani inediti scritti
appositamente per lei, e alcuni evergreen. Il tutto in una nuova veste sonora, cucita su misura per lei da Marco Siniscalco al basso, Alessandro Gwis al pianoforte e alle tastiere, Egidio Marchitelli alle chitarre e Puccio Panettieri alla batteria.
Nel 2018 torna in televisione, su RAI 1, ospite stabile di Domenica In.