PROGETTO BIMBO
PER LA RADIOTERAPIA ONCOLOGICA DI CHIETI

NOTIZIE ESSENZIALI DELLA ONLUS: La Onlus “Il Tratturo: una Strada per la Vita”, a sostegno delle attività dell’Istituto di Radioterapia Oncologica dell’Ospedale Clinicizzato di Chieti, è un’Associazione non Lucrativa di Utilità Sociale apartitica, aconfessionale e non persegue fini di lucro, nata nel 2009. L’Associazione “IL TRATTURO – ONLUS (una strada per la Vita)”, in forma democratica, svolge attività rivolte all’esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale, ai sensi dell’art. 10, D.Lgs. 4 dicembre 1997, n. 460 e successive modificazioni e integrazioni con carattere di sussi- diarietà e di supporto alle attività della Unità Operativa di Radioterapia Oncologica, Ospedale Clinicizzato dell’Università “G. D’Annunzio” in Chieti.

FINALITA’ della ONLUS:

– contribuire alla lotta contro il cancro attraverso iniziative in tema di informazione, prevenzione, diagnosi, cura ed assistenza stessa ai malati oncologici;

– promuovere periodici corsi di formazione per volontari dell’assistenza sanitaria aperto anche al personale sanitario in formazione (studenti del corso di laurea, giovani medici radioterapisti oncologi, studenti del diploma universitario di as- sistenza infermieristica e tecnica, etc.) per ottimizzazione dell’assistenza e della ricerca in campo oncologico;

– sviluppare iniziative volte alla educazione e informazione sanitaria sul ruolo della radioterapia nei trattamenti onco- logici e nell’ottimizzazione dell’assistenza, anche attraverso l’uso di risorse informatiche;

– promuovere la partecipazione ai congressi regionali, nazionali o internazionali, sulla radioterapia e le altre discipli- ne oncologiche, indire convegni, riunioni e seminari di studio;

– promuovere la cooperazione con altre associazioni, gruppi di studio e società scientifiche nazionali ed internazio- nali, facilitando la possibilità per i soci di incrementare i loro scambi culturali;

– attuare ricerche scientifiche in collaborazione con studiosi di fama internazionale particolarmente competenti nelle discipline oncologiche; attivare borse di studio per giovani medici specialisti in radioterapia oncologica al fine di evitare la migrazione extraregionale dei medesimi e di supportare ancora di più le attività dell’organico attuale dei medici della Radio- terapia Oncologica di Chieti

– promuovere manifestazioni di carattere medico-scientifico, culturali, sportive e musicali volte alla raccolta di mezzi finanziari e provvedere ad erogarli nelle forme e per gli impieghi che saranno, di volta in volta, ritenuti opportuni, quali a titolo indicativo, ma non esaustivo: acquisti per successiva donazione di strumenti, materiali scientifici e di studio; conces- sione di borse di studio; sovvenzioni per la ricerca clinica e per la preparazione professionale, e per promuovere l’ottimizzazione dell’assistenza.

Ente proponente

OBIETTIVO PRINCIPALE della ONLUS e DESCRIZIONE DEL PROGETTO BIMBO: “Il Progetto Bim- bo per la Radioterapia di Chieti” consiste nell’implementazione nel Centro di Radioterapia Oncologica di Chieti di un

macchinario altamente tecnologico dedicato esclusivamente alla cura dei Tumori solidi Pediatrici, per le cui cure oggi bambini e famiglie sono costrette a migrazioni extraregionali in soli 4 Centri di Radioterapia: Aviano, Milano/Istituto Na- zionale Tumori, Genova e Padova, con evidenti problematiche sulle possibilità di cura e disagi di carattere sociale. In pro- posito, il razionale forte di questo progetto risiede nei dati del Registro Tumori Nazionale (AIRTUM 2014) che definisce un tasso di migrazione extraregionale per la Regione Abruzzo nella cura dei Tumori Solidi Pediatrici pari al 98%, con le percentuali più elevate di mortalità registrate per le Regioni Abruzzo e Calabria. La Radioterapia Oncologica, contraria- mente ai trattamenti chemioterapici che si svolgono ciclicamente con intervalli medi tra un ciclo e l’altro di 21 giorni,è ca- ratterizzata da cicli continuativi di sedute di Radioterapia per 5-6 settimane, tutti i giorni.

E’ pertanto comprensibile il notevole disagio sociale, affettivo ed economico per piccoli pazienti e familiari nel doversi spostare per così lunghi periodi lontano dal proprio domicilio.

Il progetto prevede un programma di cure multidisciplinari che coinvolge l’Oncologia Medica, la Pediatria, la Chirurgia Pediatrica, la Neurochirurgia dell’Università “G. d’Annunzio” Chieti-Pescara ed un network con i

principali Ospedali Pediatrici sul territorio nazionali e con l’Associazione Italiana di Ematologia ed Oncologia Pediatrica (AIEOP) al fine di implementare i migliori e più attuali protocolli diagnostico-terapeutici oggi dispo- nibili ed offrire le medesime possibilità di cura che i bambini trovano oggi nelle suddette regioni del Nord Italia anche nella nostra Regione, con una potenziale capacità attrattiva su Chieti dalle Regioni più a Sud.

Il progetto, che si ribadisce riguarda esclusivamente l’implementazione di un Centro di Radioterapia Pediatrica per la cura dei Tumori Solidi e pertanto Linfomi e Leucemie escluse vista la presenza di un Centro di eccellenza come l’Ematologia di Pescara in questo ambito, è incentrato alla raccolta fondi non finalizzata all’acquisto del macchinario dedicato per l’acquisto del quale il progetto è stato presentato alla Regione Abruzzo, all’Università “G. d’Annunzio” ed alla ASL Lanciano Vasto Chieti, ma sulla realizzazione dei seguenti obiettivi:

  • –  Borse di studio per la formazione dei personale medico, tecnico, infermieristico e psicologi dedicati ad un’assistenza ottimale oncologica pediatrica in ambito Radioterapico;
  • –  Realizzazione di Arredi e contenuti di una Sala di attesa dedicata ai bambini che devono effettuare trattamenti Radioterapici con area ludica e distrattiva;
  • –  Assicurazione di una Continuità Scolastica per i bambini in corso di terapia radiante in considerazione della lun- ghezza dei cicli previsti;
  • –  Realizzazione di una Foresteria per familiari.

Si allega Brochure in formato PDF e cartaceo del Progetto.

Ente proponente

TEMPISTICA DI REALIZZAZIONE: entro e non oltre il 31 Dicembre 2016.

Come presentato in Regione Abruzzo, Università degli Studi . d’Annunzio”, ASL Lanciano Vasto Chieti e in mol- teplici iniziative di divulgazione e diffusione del progetto, alla luce dei dati AIRTUM 2014 si ritiene il medesimo di elevato spessore assistenziale e sociale e di elevata valenza scientifica che andrebbe a connotare il Cen- tro di Radioterapia Oncologica di Chieti come centro di riferimento Oncologico per la Regione Abruzzo e per tutta l’area del Centro-Sud Italia.

Ringraziando per la disponibilità e soprattutto per la grande sensibilità nei confronti di codesta iniziati- va che riguarda la collettività Teatina e della Regione Abruzzo tutta, confidiamo di poter realizzare even- ti artistici di promozione, divulgazione e raccolta fondi.

Nell’organizzazione di eventuali eventi, sono a confermare la piena disponibilità degli Enti Regione Abruzzo, Università degli Studi “G. d’Annunzio” Chieti-Pescara e Comune di Chieti a sostenere e pro- muovere l’iniziativa nel miglior modo possibile.

Scarica la Presentazione del Progetto Bimbo (Pdf 270 kb)